FacebookTwitterIstagram
17 Novembre 2022

L’annata 2017 per i Brunello di Montalcino Riserva. In una parola? Convincente

Partiamo da quello che era stato detto dei Brunello di Montalcino 2017 per poi parlare dei Riserva: un’annata a 4 stelle, non il massimo delle 5 raggiunte dalle due precedenti, risultato dovuto ad una serie di fattori. Il cambiamento climatico che si è fatto sentire ed ha causato una riduzione delle rese, quindi stagione calda quasi siccitosa che si pensava generasse vini squilibrati e troppo pieni.

In realtà, il millesimo 2017 ha sorpreso molti all’assaggio per una generale assenza di concentrazioni eccessive e surmaturazioni, se non in rari casi, e molto del merito è stato attribuito al lavoro dei viticoltori in vigna ed in cantina. Per quanto riguarda la parte agronomica, si fa riferimento alle caratteristiche del suolo, alla vicinanza ad un corso d’acqua, ad una ventilazione che mitiga invece di asciugare, oltre al fenomeno delle escursioni termiche tra notte e giorno. Un altro aspetto è aver lavorato in previsione futura in alcuni territori ilcinesi, con vigneti piantati in zone più fresche. Evitando pratiche eccessive come defoliazioni o vendemmie verdi la pianta ha prodotto grappoli equilibrati.

L’opera dell’uomo si è poi rivelata in cantina, lavorando con uve ben selezionate ed evitando concentrazioni eccessive con maturazioni prolungate. La questione tannica è stata oggetto di discussione ovvero se quella percezione a volte più elevata del solito potesse essere un limite alla maturazione e affinamento in bottiglia negli anni a seguire. In generale, la 2017 ha raccolto molti commenti positivi, sicuramente migliori delle previsioni.

A questo punto, nasce spontaneo chiedersi se fosse logico produrre o meno la Riserva ma qui si entra in una questione articolata, nella quale si può mettere in discussione anche l’uscita stessa di un vino nelle annate considerate meno eccellenti. Dando uno sguardo più ampio, in certi paesi si preferisce sempre uscire, magari con un prezzo ridotto nelle annate sfavorevoli, elemento che non viene applicato in Italia.

La Riserva dovrebbe essere l’apice del prodotto, una selezione accurata delle migliori uve che possono maturare un anno in più e regalare un vino perfetto alla sua uscita. Questo giustifica un prezzo molto più elevato del Brunello annata. A mio avviso, sull’idea di Riserva si può lavorare ancora a Montalcino, in molti hanno privilegiato la scelta del cru, ovvero la selezione della stessa annata in uscita in terreno più vocato, ma una sapiente concezione delle riserve potrebbe regalare un mercato di alta gamma ancora non del tutto esplorata.

Quelli che seguono sono i migliori assaggi effettuati al recente Benvenuto Brunello 2022.

BRUNELLO DI MONTALCINO RISERVA 2017

BANFI – POGGIO ALLE MURA
Limpidezza evidente, chiaro e preciso. Naso con ciliegia stagliata, appena speziato di pepe quindi note di mora e cenni di macchia mediterranea. Bocca succosa calda e delicata, velluto iniziale con tannino che si mostra diffuso, ben articolato. Docile il finale, non imperioso, con ritorno fruttato e bella tensione. 92

CAPANNA
Cristallino, rubino profondo e cenni granati. Profumo di frutto maturo, qui i sentori di prugna e ciliegia sono sotto spirito, qualche nota di ginepro e di chiodi di garofano. Consistente in bocca ricco, si allarga bene tiene bene la degustazione con un finale che arriva appena repentino, un po’ amaro. 90

CAPARZO
Granato di bella trasparenza. Pulito nella parte terziaria, tabacco e cuoio che vengono bene in evidenza, poi il frutto rosso come ciliegia. Al gusto ha buon peso, succoso, caldo, levigato, di ottima tenuta gustativa. Finale di bella lunghezza con ritorno profondo di frutto più variegato. 91

CARPINETO
Limpido e terso nel suo colora granato. All’olfatto ha bella pulizia, prugna iniziale, poi ciliegia, anche note di frutta essiccata. Bocca fluida, delicata, non troppo potente, scorre veloce con tannini integrati. Finale delicato, piacevole non eccessivamente prolungato. 90

CASISANO COLOMBAIOLO
Nitido il colore granato compatto. Nota di incenso solo accennata, ciliegia modello amarena, anche ribes sotto spirito. Piacevole l’ingresso in bocca, caldo, dai tannini fusi alla parte alcolica, con finale succoso, caldo, articolato e vivace. 92

FATTOI
Bella pulizia cromatica, cristallino nella sua limpidezza. Note minerali ben definite, caldo, prugna, ciliegia. Bocca di buon peso, caldo, elegante, tannino ben amalgamato, caldo e cremoso. Finale di bella lunghezza, con retrogusto di frutto e piccoli cenni speziati di ginepro. 93

FATTORIA DEI BARBI
Granato delicato, molto limpido. Naso integro dove compare la pietra, quindi note di tabacco, frutti ben definiti, caldi, succosi, con densità equilibrata, tannino che si distribuisce con accortezza. Finale di giusta progressione con cenni di pot pourri. 94

LA CASACCIA DI FRANCESCHI
Conserva la parte rubina e poi l’unghia granata. Bello il frutto deciso, caldo, vitale, ribes e mirtillo, ciliegia e fragola. In bocca ha peso, bella distribuzione tannica, succosità, freschezza, tonicità, con finale fresco dove trova il floreale. 93

LA FORNACE
Un bel colore rubino abbastanza concentrato. Frutto esplosivo al naso dove si uniscono ciliegia, fragola e ribes, con cenni di spezie come cannella e chiodi di garofano. Buono l’attacco in bocca succoso, caldo, elegante, di un buon peso, per un finale appena dominato dal legno. 90

LA LECCIAIA
Granato di bella limpidezza, pulito. Naso antico in positivo, ovvero note di incenso, cuoio, confettura di more e fichi, cenni speziati di chiodi di garofano. Al gusto l’ingresso è caldo, elegante, tannini integri, acidità bilanciata, giusta densità. 92

LA PODERINA – POGGIO ABATE
Granato di ottima limpidezza, luminoso. Naso con elementi vegetali, di macchia mediterranea, frutto maturo, erbe officinali, sottobosco, anche cardo. In bocca ha fluidità, peso equilibrato, freschezza evidente, tannini ben impostati, finale non lunghissimo. 90

MOCALI
Granato molto limpido e pulito. Buon profumo nitido, di ciliegia e lamponi accennati, anche mele, poi cenni di balsamico. Al gusto densità gradevole, succosa, calda, elegante, tannini armonici e fusi alla componente alcolica. Finale prolungato. 95

PARADISO DI CACUCI
Colore molto lieve, limpido, preciso. Per il naso: minerale, ciliegia, freschezza di vegetale, sottobosco. Buon corpo, impatto preciso, cremoso, delicato, freschezza bilanciata, tannini finissimi. Finale prolungato e caldo. 94

PATRIZIA CENCIONI 123
Granato leggero. Profumi intensi di frutti come lamponi, ribes e ciliegia, anche cenni speziati, eleganti. Bocca fluida, lieve, pulita, invitante, sorso gustoso per un finale caldo ed armonico, dai tannini integrati. 92

PIAN DELLE QUERCI
Bel colore granato. Naso evoluto, di foglie di the, frutto maturo in confettura come prugne e more, cotognata. Bocca calda delicata, lieve. Finale in progressione positiva. 90

POGGIO DELL’AQUILA
Bel colore luminoso, piacevole e vivo. Note di bella distinzione, fruttate di ciliegia e prugna, anche elementi di cuoio, poi sentori e appena eterei. In bocca ha bella struttura, caldo, cremoso, con finale pulito e invitante. 92

RIDOLFI MERCATALE
Bel colore rubino con piccole sfumature granate. Affascinante il naso con sentori di ciliegia, lamponi, fragoline di bosco e d erbe aromatiche come timo. Bocca bellissima, levigata, calda, invitante, cremosa e pulita. Tannini ben amalgamati. Finale lungo. 95

ROBERTO CIPRESSO
Granato piacevole concentrato. Frutti in evidenza maturi pieni, decisi, come ciliegia e prugna, lievi note speziate. Bocca calda, succosa, avvolgente dai tannini fusi ben amalgamati. Finale piacevole e lungo. 94

RUFFINO
Rubino estremamente limpido e granato. Note classiche di frutti rossi, compatto, speziato di pepe, cenni di alloro. Bocca succosa, calda, viva, vitale, tannini appena rugosi, classici, fresco in acidità. Finale in bella scioltezza. 92

SALICUTTI – TEATRO
Rubino con bella pulizia, cristallino. Fruttato di ribes e lamponi, poi ciliegia, notevole l’amalgama con nepitella, pepe. Bocca pulitissima, equilibrata tannini, sottili, invitante, calda. Finale prolungato caldo e vivo in progressione positiva. 95

SAN POLINO
Bel colore pulitissimo, ancora rubino e cenni granati. Fruttato evidente, di ciliegia e fragola, poi lamponi, frutti di bosco, quindi pepe e ginepro, mentuccia, anche erba cedrina. Bocca fresca, elegante, dinamica, succosa, pulita. Finale in bella spinta. 94

SANTA GIULIA
Granato, pulito e limpido. Note molto evolute ciliegia sotto spirito, floreale di viola essiccata, appena pepe bianco. Bocca compatta iniziale, poi fluida, freschezza evidente, calda, piacevole. Finale in scioltezza. 90

SESTI PHENOMENA
Rubino di bella limpidezza con sfumature granate Cenni vegetali precisi, anche foglia di pomodoro, poi frutto preciso. Tannini appena evidenti. Pulito, caldo invitante, pieno ma asciugante. 90

TENUTA CORTE PAVONE LOACKER WINE ESTATES – VIGNA POGGIO MOLINO AL VENTO
Rubino con appena cenni granati. Note di frutti sotto spirito, fragole, ciliegie, lamponi, ribes. Bocca ben articolata calda, dinamica, viva, fresca. Finale in bella spinta, con tannini croccanti, di bella vivacità con finale ampio. 93

TENUTA CORTE PAVONE LOACKER WINE ESTATES – ANEMONE AL SOLE
Porpora, di bella limpidezza alla vista. Note vive, pulite, fresche al naso, frutti neri e rossi come ribes e mirtilli, mentolato. AL gusto risulta succoso, caldo, dai tannini ben posizionati, nitido nei sentori. Finale deciso e lungo. 92

TENUTA SESTA – DUELECCI OVEST
Rubino, pulito, di bella limpidezza con sfumature granate alla vista. Profumi di bella pulizia, eleganti, sottobosco, note di tabacco, frutti di bosco assortiti. Al gusto si presenta caldo, sodo gustoso, elegante, pieno. Finale in crescendo di energia. 94

TENUTA LA FUGA DUE SORELLE
Rubino con riflessi granati, pulito. Prugna e ciliegia sotto spirito all’olfatto poi note di maggiorana, nepitella, timo. Bocca succosa, calda e soda, tannini, classico alcol in evidenza. Finale pulito e caldo di bella armonia. 90

TIEZZI VIGNA SOCCORSO
Rubino qualche riflesso granato. Ematico, fiori di pot pourri, ciliegia, anche anguria. Bocca elegante di buon peso, tannino compenetrato, elegante caldo. Finale in bello spolvero. 94

VERBENA
Colore ancora rubino completo. Naso ordinato, preciso, frutti rossi. Bocca succosa e calda, elegante precisa, appena diluita calda, finale netto. 91

 

Generated by Feedzy