FacebookTwitterIstagram
23 Marzo 2022

Chianti Classico Collection 2022: le annate 2020 e 2019 formano un biennio da sogno

Nel 2022 la Chianti Classico Collection torna nella “sua” Leopolda, e lo fa con due annate di energia e vitalità, belle e intriganti che in qualche modo ricordano il duetto 2015 e 2016.

Un biennio fantastico per provare su carta se consegnare o no il futuro della Docg alle UGA (le unità geografiche aggiuntive per la prima volta presenti all’anteprima).

Per adesso la possibilità di menzionare la sotto-zona di provenienza è limitata alla tipologia Gran Selezione, ma assaggiando le versioni annata ci si accorge che nel Chianti Classico parlano più di territorio quest’ultime che le tipologie più importanti.

Il percorso pare avviato per una estensione delle UGA ai vini di annata e sarebbe davvero auspicabile arrivarci presto perché nei vini la differenza di territorio e di impostazione si sente eccome.

Ci si aspettava una 2020 più imballata, calda, giocata sul frutto, e invece la mano dei vignaioli è riuscita a tenere a bada il caldo puntando tutto sulla freschezza a disposizione, realizzando una media qualitativa impressionante.

La 2019 a distanza di un anno mostra però integrità e modernità di beva forse superiori e nel tempo probabilmente si rivelerà appieno come la grandissima annata che è, mentre la 2020 sarà certamente pronta prima.

Sullo sfondo la 2018 molto più divisiva e con esiti alterni tra UGA e tra i produttori. Grandissimi vini e grandi interpretazioni di Gallo Nero in tutte e tre le annate ma decisamente più frequenti appunto nella 2019 e 2020 che nella 2018 che pure ha punte di eccellenza notevoli.

In attesa che queste vengano estese anche a vini d’annata e riserve (cosa non scontata ma decisamente auspicabile), abbiamo voluto giocare d’anticipo dividendo i vini assaggiati per UGA.
La 2020 è a cura di Andrea Gori, mentre la 2019 e alcune 2018 presenti sono a cura di Simone Di Vito.

Nel caso di assaggi doppi trovate iniziali e note del degustatore che ha dato il voto più alto.

Chianti Classico Castellina

2020

Banfi
Pimpante e sapido, struttura non banale, dal ritmo tannico e ben giostrato. 87

Bibbiano
Frutti di bosco, fiori e punte speziate, dinamico, snello, fine e grazioso, intriga parecchio. AG 89 – SD 90

Buondonno (campione da botte)
Intenso e felice, polpa e ribes rosso, molle e dolce poi bocca spunta fuori con grip bello e fermo. AG 90 – SD 88

Capraia
Sorso intenso e sontuoso, esplosivo nel frutto e nei ritorni balsamici, chiude serrato. 90

Castagnoli
Fine e sapido, rose e menta, eleganza e signorilità. 91

Castellare di Castellina
Floreale di rosa, viola, incenso, sorso serico dal bel tannino fine e finale non banale. AG 90 – SD 88

Castello La Leccia
Viola incenso e rosa, minerale e roccioso, sorso con tannino appena arcigno. 87

Querceto di Castellina – L’aura (campione da botte)
Ribes e lavanda, macchia mediterranea e visciole, sorso roccioso e con tannino vispo. 88

Rocca delle Macìe – Famiglia Zingarelli
Acceso e vivace, frutta rossa e salino, bocca grintosa e sapida. 88

Ruffino
Resine e menta, liquirizia e ribes nero, sorso pieno e di soddisfazione. 87

Tenuta di Lilliano (campione da botte)
Fragola in confettura e mela rossa, pepe nero e cumino, sorso pepato e di sostanza. 88

2019

Pomona
Piccante, pepato, liquirizia e timo, amarene, beva liquida che gira in bocca con leggiadria, tra frutto, finezza e tannino croccante. 90

Chianti Classico Castelnuovo Berardenga

2020

Carpineta Fontalpino (campione da botte)
Frutta piena, more e senape, tabacco e more di gelso, sorso affilato e materico. 91

Fèlsina
Pepato e polveroso, macchia mediterranea e pepe nero, semplice ma efficace. 88

San Felice
Ricco e pepato, speziatura e macchia mediterranea, arancio e ribes, sorso di sostanza e gusto profondi. 90

Tenuta di Arceno (campione da botte)
Incenso e speziatura orientale, poi frutto rosso ben condotto, finale lieve e sottile. 88

Tolaini
Melograno e lamponi, pesca e susina, sorso dal bel ritmo e sostanza, profondo e speziato. 90

2018

Castell’in Villa 
Pesca noce e pepe, nitido, elegante, cesellato, dal tannino fine su sfondo di liquirizia, pulito e profondo, bellissimo. 91

Chianti Classico Gaiole

2020

Castello di Ama
Fresco e pimpante, agile e fresco, tannino che spinge e disseta, eleganza pura e godereccia. 93

Castello di Meleto
Ricco e pieno, fragole in confettura e visciole, bocca di spinta e soddisfazione. 89

Colombaio di Cencio
Serioso e compassato, compatto, frutta e sottobosco, sorso di bella grana e lunghezza. 88

Fattoria San Giusto a Rentennano (campione da botte)
Viola, mirto, alloro e sasso appena bagnato, floreale rosso e ricchissimo, sorso incalzante e saporito, bellissimo. 93

Le Miccine
Floreale di viola, amarene e prugne, sorso di roccia e sale, sostanza bella e fresca. 88

Ricasoli (campione da botte)
Acqua di ciliegie, cumino e tabacco, sottigliezza di sorso ma bella presenza scenica in tutta la sua lunghezza. 90

Riecine
Mela rossa, lamponi in confettura, mandarino tardivo, zenzero e pepe rosa, sorso splendido e accattivante con riserva tannica bellissima. AG 92 – SD 90 

Rocca di Castagnoli
Susina rossa, lamponi, melograno, sorso di piccantezza e sostanza da attendere ma bellissima materia. 90

Rocca di Montegrossi
Prugne e susine in confettura, lamponi fragole e cannella, agrumi e saporosità diffusa, salino e accattivante il lunghissimo finale. 92

2019

Riecine
Rubino limpido, con toni di grafite, pesca noce e pepe, beva fine, pulita, fresca e succulenta, un gran bel bere. 91

Chianti Classico Greve

2020

Carpineto
Sottile ed elegante, fruttato e floreale, sorso semplice ma efficace. 87

Castello di Querceto
Mirtilli e rose damascata, cassis e olive, tabacco e pepe, sorso diretto e immediato. 89

Podere Poggio Scalette
Mandarino e arancio rosso, ribes rosso e mora di gelso, sorso croccante che incalza e divampa al palato bella materia fitta e fresca. 91

Terreno (campione da botte)
Fitto e netto, di frutta e sottobosco, grinta balsamica al sorso, con tannino che piace e conquista, finale con qualche nota arida. 88

2019

Castellinuzza e Piuca
Toni scuri, di more e marasca, liquirizia, liquido e bevibile, tannino finissimo ma alcol non completamente integrato. 88+

Chianti Classico Lamole

2020

Podere Castellinuzza di Paolo Coccia
Rosa, viole, daphne e camemoro, sottile e discreto ma lunghissimo e di bellissima sostanza. AG 92 – SD 91+

2019

Fontodi – Filetta di Lamole
Amarene e viole, verticale, energico, dal tannino sabbioso ma ancora un po’ invadente, manca poco. 89+

Podere Castellinuzza di Paolo Coccia
Lavanda, roccia picconata e spunti di ruggine, gira in bocca con disinvoltura, tra tannino misurato, golosità e freschezza. 90+

Fabbri
Arioso, sanguigno, fiori di campo e ciliegie, pepe e rosmarino, goloso, sottile e di buona scorrevolezza. 89+

Fabbri – Terra di Lamole
Bacche di ginepro e frutti rossi, corpo e bella acidità, ma il tannino è ancora troppo in evidenza. 87

Chianti Classico Montefioralle

2020

Maurizio Brogioni Winery
Freschezza e carnosità, frutto rosso aperto e solare, bocca, di cremosità e sottigliezza finale. 90

2019

Verrazzano
Ciliegie e amarena, con spunti di grafite, dinamico, morbido e bilanciato, frutto chiaro e in evidenza anche in chiusura. 89

Montefioralle
Rubino, tostato di vaniglia, confettura, concentrato, largo, tannico. Un gusto retrò. 86

Chianti Classico Panzano

2020

Monte Bernardi – Retromarcia
Ricchezza e saporosità, impatto carnoso ma sottile, solarità e mineralità in bella unione. AG 91 – SD 90+

2019

Fontodi 
Rubino che sfuma sul violaceo, fiori di campo, cenere e pepe nero, composto, ordinato, scorrevole, chiude con stile su frutta e tannini setosi. 90

Il Molino di Grace
Liquirizia, gomma da cancellare e frutta scura, fine, liquido e bevibile, ma chiude corto su un tannino a dir poco marchiante. 87

2018

Le Cinciole
Viole e marasca, sottobosco e liquirizia, sorso scorrevole, caldo e goloso, tutto giocato su acidità e frutto. 88+

Chianti Classico Radda

2020

Arillo in Terrabianca
Fresco arioso e preciso, bella mora succosa al palato ma acidità un poco posticcia. 87

Brancaia
Viola e incenso, cumino e pepe, sorso con tannino che morde un po’, legno a chiudere, è presto. 85

Castello di Albola (campione da botte) 
Viola e resina, fragola, sorso sottile e fragrante, chiude arioso. 90

Castello di Volpaia
Sottile e minerale, pepe e viole, sottobosco e olive, sorso arcigno ma solo da aspettare. 90

Castello Monterinaldi
Viola, ibisco, ciliegia, amarene e pepe, sorso di rara vivezza e materialità fresca, splendido e ricco senza pesantezza. AG 91 – SD 91

Istine
Floreale, rosa, finissimo, arancio scuro e cumino, bocca di gran ritmo e signorilità. 90

L’Erta di Radda (campione da botte)
Grande grip fin dal naso, viola e menta, tabacco, fragole in confettura e resine, sorso serrato, croccantissimo. 91

Monteraponi
Distinto e serioso, viole e rose, polpa di ciliegia, tabacco e menta, sorso completo ricco e dinoccolato, completo e invitante. AG 93 – SD 92

Poggerino
Arancio e lamponi, ficcante e arioso, sorso roccioso e saporito. 90

Pruneto (campione da botte)
Ciliegie, amarene, visciole e succulenza al palato, sorso un po’ piatto. 87

Tenuta di Campomaggio
Floreale di campo, resine e iodio, sorso di bella sostanza e nitore, finale discreto. 87

2019

Tenuta di Carleone
Viole e amarena, lieve speziatura, snello, attraente, tutti frutti e acidità, a dir poco goloso. 89+

2018

Val delle Corti
Arioso e solare, rose rosse, ciliegie e lamponi, pepe e liquirizia, scorrevole e invitante, tannino fino e croccante, chapeau. 91+

Chianti Classico San Casciano

2020

Castelli del Grevepesa
Rosa e lavanda, sottigliezza e bevibilità notevole, semplice e coccoloso. 87

Cigliano di Sopra
Arancio rosso, pepe nero, lavanda e amarene, grande altalena in bocca, polposissimo e fruttato. 92

Collazzi
visciole pepe e resine, mirtillo more e resine, tabacco e legno, deciso ma di impatto. 88

Famiglia Nunzi Conti
Polpa stile e potenza, golosità e ricchezza, sorso con piccantezza e sostanza. 88

Luiano
Acceso e carnoso, fruttosissimo e pepato, molto deciso e tannico. 86

Montesecondo
Pepe e sottobosco, bizzoso e selvatico ma in bocca ha un bel ritmo. 88

Mori Concetta – Morino (campione da botte)
Viola candita ed esplosività fruttata, miele di carrube, resine, liquirizia, arancio e menta sul finale. AG 92 – SD 88

2019

Cigliano di Sopra
Amarene e nota ematica, pepe bianco e finezza, ordinato, avvolgente, gustoso e invitante, bellissimo. 91

Orsumella
Arancia sanguinella, mentolato e ferroso, spunti di sottobosco, morbido, fine e misurato, setoso e godibilissimo. 90

Chianti Classico San Donato in Poggio

2020

Casa Emma
Rotondo e ricco, deciso e speziato, sorso di bella materia e frutto vivo, carico. 88

Castello di Monsanto (campione da botte)
Naso di fragole e amarene, facile e floreale, cinereo, bocca raffinata e complessa. AG 93 – SD 89+

Guidi 1929
Visciole, menta e tabacco, ebanisteria, sorso con compressione su note terrose, lunghezza buona. 87

Isole e Olena (campione da botte)
Soave, floreale, visciola, tabacco, prugne selvatiche, cardamomo e senape, grande spinta acido sapida su frutto terso e magnifico. AG 94 – SD 91

Le Filigare (campione da botte)
Intenso e fruttato, polpa di ribes nero, cassis e menta, bocca contratta e carica. 87

Quercia al Poggio
Ombroso ma vivo di floreale e pepe, sorso bello e avvolgente, cremoso e fresco. 90

2019

Isole e Olena
Nitido e profumato, di lavanda, pesca noce e liquirizia Haribo®, beva tesa, scorrevole, elegante, chiusura bella e sul frutto. 90

Chianti Classico Vagliagli

2020

Bonacchi
Agile e pimpante, ritmo e succo di mirtilli e more, finale distinto. 86

Complicità
Fine e sottile, elegante floreale e bellissima trama tannica al palato, lunghezza e stile. 90

2019

Vallepicciola
Unghia violacea sul rubino, fiori e more di rovo, dritto, incalzante, ancora scomposto. 87

Dievole – Petrignano
Fine e floreale, fiori freschi, ciliegia e sfumature rocciose, morbido e avvolgente, succoso e lungo sul finale. 89